L’episodio 6×12 paragonato al fumetto

Nonostante il fatto che Rick & co. irrompano in una base dei Salvatori per ucciderne a dozzine a sangue freddo, uno dei momenti più shoccanti (a meno che non leggiate il fumetto) dell’episodio 6×12 è stato quando Abraham ha lasciato Rosita. Dopo aver capito di provare qualcosa per Sasha, Abraham ha deciso di non voler mettere un piede in due scarpe e quindi di andarsene. Ma quanto è stata innovativa la serie TV rispetto al fumetto? Cosa invece è rimasto invariato? Ecco un resoconto sulle due controparti, arricchito da un intervista all’attore Michael Cudlitz!

ABRAHAM & ROSITA

Similmente a quello della serie, l’Abraham del fumetto è un duro all’apparenza, ma dentro di sé è un uomo molto solo. Si affida emotivamente alle persone che lo circondano e mente pur di tenersele accanto. Nonostante inizialmente dica di amare Rosita, finisce col tradirla con una donna di Alexandria chiamata Holly (Sasha non esiste nel fumetto). Con grande sorpresa, Rosita lo scopre e lo lascia. Infuriato, Abraham dice l’ormai iconica frase “credevo fossi l’ultima donna sulla terra” (sfortunatamente/fortunatamente non fa riferimenti al colore della merda). Ecco la scena:RositaAbe

Ahia! Subito dopo, Rosita si stabilisce da Eugene (come amici) e Abraham da Holly. Più tardi, nel momento più buio di Abraham, dice ad Eugene di provare ancora dei sentimenti per lei e spera che possa trovare la felicità che lui ha trovato con Holly. Nella serie, invece, Abraham si sente in colpa per provare sentimenti per Sasha e lascia Rosita facendo un po’ un casino.

L’attore che interpreta Abraham, Michael Cudlitz, ha espresso il suo pensiero in merito a questa scena a ComicBook.com:

“Credo che sia lei ad averlo spinto a farlo. Non voglio biasimarla, ovviamente è lui ad aver fatto una ca**ata, nel senso “è una ca**ata innamorarsi di qualcun’altra?” ha detto Cudlitz. “Quando ti trovi in un mondo in cui tutto è stato ricostruito o è in ricostruzione, e tu non sei un personaggio che mente ma che preferisce non ferire il prossimo, se ti innamorassi di qualcun’altra come ti comporteresti? Io non credo che Abraham sia portato per fare altro se non essere onesto”.

AbeRositaFeat

“Credo che se ne stia rendendo conto e che sappia che deve andarsene. Quindi dice tipo “beh, io me ne vado, sarà facile”, mentre lei risponde “perché? perché? perché?”. Vuole sapere il motivo per cui se ne va, ma lui semplicemente non sa come dirlo in modo delicato, ma certamente è doloroso per lui risponderle come ha fatto. Credo sia più abituato ad affrontare uomini, che non donne. È fatto così. Sono sicuro che il mio personaggio subirà un contraccolpo e che lui ne farà subire uno a sua volta, perché anche se la gente non è d’accordo, così è la vita. E così è Abraham.”

IL SERMONE DI PADRE RICK

Anche nel fumetto, Rick raggruppa gli alessandrini in chiesa per convincerli ad attaccare i Salvatori e, di conseguenza, stringere un accordo con Gregory e Hilltop. L’unica differenza è che nel fumetto Morgan non protesta, perché, beh, ecco, lui è… non importa!

ChurchComparison

PREMONIZIONI!

Nonostante nella serie prendano, certe volte, strade diverse rispetto al fumetto, non c’è dubbio che questa scena sia una premonizione su quanto accadrà in futuro, almeno nel fumetto.

Screen-Shot-2016-03-10-at-4.26.37-PM

Inoltre, la cella che Morgan sta costruendo, avrà sicuramente un ruolo importante, in futuro!

MorganBuild-2

cell

L’ASSALTO AI SALVATORI

Vi starete chiedendo se Rick & co. abbiano ucciso dei Salvatori dormienti a sangue freddo anche nel fumetto. Non esattamente… MA hanno ucciso comunque un gruppo di Salvatori più o meno a questo punto del fumetto.

twd97pg10-copy

Ciononostante, questa scena è stata già “trasformata” in serie TV all’inizio della mid-season premiere:

Screen-Shot-2016-02-16-at-11.39.46-AM

Ad ogni modo, Rick e il suo gruppo avranno MOLTO di cui preoccuparsi nei prossimi episodi…

[source]

One thought on “L’episodio 6×12 paragonato al fumetto

Rispondi