Recensione Degrado The Walking Dead 8×11


PADRE GAYBRIEL E IL DOTTOR CAZZON

Dopo essere stati aiutati da Èungenio a scappare dal Santuario, Padre Gaybriel e il dottor Cazzon stanno proseguendo la loro strada verso Hilltop guidati dal Signore. Il problema è che il Signore era troppo impegnato a pennellare su una tela verde il cross di Suso sulla testa di André Silva per guidarli con criterio, infatti i due si perdono miseramente. Un po’ perché il dottor Cazzon non ha un cazzo voglia di andare a rivedere la vagina di Maggie che odora di Sushi andato a male, un po’ perché l’infezione di Padre Gaybriel gli ha fatto crescere due orifizi anali sugli occhi.

Come se non bastasse, il dottor Cazzon infila il pene in una trappola per orsi, diventando il dottor Eviraton, mentre Padre Occhi di Ano Gaybriel spara in testa ad uno zombie a occhi praticamente chiusi, facendo spegnere la TV a tutti gli Stormtrooper fan di The Walking Dead. Tutto sembra andare per il verso giusto, hanno trovato addirittura le chiavi di un pick-up insieme a una mappa con scritto “noi siamo qui” per ritrovare la retta via. E invece no. Vengono beccati dai Salvatori e caricati su un furgone come un mobile Ikea qualsiasi. Ma a peggiorare la situazione ci pensa il dr. Cazzon, che con un’idea geniale tenta di scippare il marsupio a un Salvatore facendosi sparare sul capezzolo. CASUALMENTE qualche pirla è appena morto per salvare un altro dottore. Casualmente, eh.


DARYL, DWIGHT, TARA, ROSITA E UN SACCO DI COMPARSE

Scappato da Alexandria, il gruppo di sopravvissuti di cui ne conosciamo tipo cinque o sei decide di seguire l’idea di Dwight Due Facce per raggiungere Hilltop: attraversare il Po a piedi. Il problema di fondo (o di galla) è che il Po è cosparso di spacciatori zombie che vogliono rifilare ai sopravvissuti le loro caramelle di droga. Mentre Daryl e Saddam cercano di fare piazza pulita degli sputapalline, Tara decide di portare Dwight nei boschi per ucciderlo. Come fecero Carol con Lizzie, Shane con Randall e George con Lennie, ma questa è un’altra storia.

Duefacce riesce però a non farsi sparare in culo da Tara e, anzi, depista un gruppo di Salvatori che altrimenti li avrebbero sgamati e uccisi. Tarella, mi sa che è ora di tirare le cuoia!

Il gruppo riesce quindi ad arrivare a Hilltop dove, intanto, Maggie sta prendendo a schiaffi coi piedi quel che resta di Gregorio Fregancazzo. Purtroppo, appresa la morte di Kooorl, a Maggie non basta vedere Gregorio soffrire, lo vuole anche umiliare facendogli pulire le stalle con uno spazzolino elettrico. Risorgerai, Gregorio, noi tutti crediamo in te!


LE IDEE BRILLANTI DI ÈUNGENIO.

Nei cessi c’è il dispenser di sapone, negli uffici quello d’acqua, al Santuario c’è il dispenser di idee geniali. Èungenio, dopo aver liberato il Santuario dagli zombie, viene messo a capo di un gruppo di cazzoni nella fabbrica di proiettili, dove Niggan gli concede di sollazzarsi con Soffocona, una Salvatrice rossa di capelli e golosa di uccelli. Soffocona vorrebbe stappare un Chinotto a Èungenio, ma quest’ultimo, dopo che gli è caduto il pisello e gli è rimbalzato nel culo, preferisce la margherita di Cracco da 16€. Che schifo la figa, eh?

Almeno c’è Niggan che tira su il morale generale lamentandosi che in 10 minuti non siano riusciti a fabbricare proiettili sufficienti da risolvere la fame nel mondo uccidendo tutti i poveri della terra. Ma ecco l’ennesima idea geniale di Èungenio: intingere le armi nelle budella dei vaganti per avvelenarle e uccidere anche con un graffio.


La recensione l’ho fatta perché dovevo farla, la prossima puntata sarà più figa e meno noiosa, così come la recensione degrado. Ora accontentatevi di questa perché devo andare a fare la cacca.

Come sempre, siete pregati di lasciare un commento QUI, o QUA.

Se volete rileggervene una vecchia che vi ha fatto più ridere, date un occhiata QUO.

Precedente Recensione Degrado The Walking Dead 8×10 Successivo Recensione Degrado The Walking Dead 8×12

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.