Recensione Degrado The Walking Dead 9×03

Recensione Degrado The Walking Dead 9×03

The Walking Dead ITA presenta l’unica e inimitabile Recensione Degrado dell’episodio 9×03 dal titolo “CSI Alexandria”.

Nella recensione precedente…

Ogni mattina Rick si sveglia e sa che troverà Miciona al suo fianco.

Ogni mattina Rick si sveglia e sa che dovrà salutare la figlia dell’adulterio della sua ex moglie col suo ex migliore amico.

Ogni mattina Rick si sveglia e sa che dovrà passare davanti all’orma della mano di Kooorl crocifissa sul muro di casa sua.

Ogni mattina Rick si sveglia e sa che nell’orto non troverà un cazz… ah, no, un pomodoro! Meglio buttarlo però.

Dopo un intro quantomeno discutibile, ecco il primo vero colpo di scena. A quanto pare, trenta colpi di mazza da baseball col filo spinato in testa non ti uccidono. Ma in fondo, meglio così: bentornato Glenn ❤️

Non tutti i cinesi sono uguali. Alcuni sono giapponesi.

Ad ogni modo, la massa anfibia informe comunemente detta merda che è sparita la scorsa puntata ha creato un po’ di malumore tra le comunità, più che altro tra i Salvatori, ridotti a manovali e privati delle loro armi, costretti a prendere cazzi in faccia anche dalle lesbiche di Oceanside. Per evitare il massacro, cosa invece gradita da Daryl, Maggie e praticamente tutti gli altri, Rick si incarica di trovare il responsabile delle sparizioni. Perché oltre a quell’imbecille è sparita pure una spedizione di Salvatori con la benzina per il trattore con cui Maggie sarebbe dovuta andare in tangenziale a comandare.

Indiziato numero 1: Letizia Immondizia

Nonostante noi tutti ci fossimo lavati gli occhi col sapone e l’aceto lunedì scorso, è ancora impressa nella nostra mente l’immagine di Letizia Immondizia che slaccia i pantaloni di Padre Gaybriel per stappargli un Chinotto. Ah, se la San Pellegrino volesse ringraziarmi di questa marchetta: a me il Chinotto fa schifo, la fornitura a vita fatemela di gassosa, piuttosto. Ad ogni modo, Rick mette la pulce nell’orecchio di Gaybriel, il quale vorrebbe mettere qualcos’altro in qualche altro buco di Letizia Immondizia.

Ma la sua omosessualità latente lo porta a fidarsi più di Rick che di Lety, quindi la segue di notte (facile per lui che è nero) fino alla discarica degli Sgorbions e la becca a mandarsi messaggi vocali su Whatsapp con il pilota dell’elicottero visto lunedì scorso. Lei prova a sedurlo, ma lui non abbocca, quindi prova a sedarlo con una badilata in fronte, per poi mimetizzarlo tra i sacchi dell’indifferenziata.

Indiziato Numero 2: Daryl

Il tizio scomparso viene ritrovato con un buco in petto. Probabilmente causato da una freccia. Chi è quindi la prima persona a cui pensereste se dicessi la parola freccia? Va beh, dopo Robin Hood, ovviamente. Esatto, proprio Daryl, che giusto il giorno prima aveva provato a fargli ingoiare le guance a suon di pugni. Però dai, è troppo scontato, nemmeno Rick ci crede. Però non perde l’occasione per ricordargli che deve farsene una ragione di come vanno le cose e di andare avanti.

Indiziato Numero 3: I Salvatori

Ci sta che siano i Salvatori stessi ad aver ucciso la propria gente per far scoppiare un’altra rivolta per riprendersi le armi, oltre che le loro squallide esistenze. Ad avvalorare questa tesi, il tentativo da parte di due Salvatori di tenere Zia Carol in ostaggio e farsi consegnare le armi da Rick. Peccato che, neanche il tempo di scaccolarmi, Zia Carol si sia liberata e abbia infilato il suo coltello da pesce tra i due ventricoli del Salvatore Barbone


Niente da fare, Rick non è proprio il miglior detective in circolazione. Meno male che ci pensa Daryl Dixon a risolvere il mistero! Seguendo l’odore di vagina mista a bava di lumaca, scopre, insieme a Maggie, che a rapire e uccidere i Salvatori è nientepopodimenoché il gruppo di Oceanside, che ancora non riescono a perdonarli per aver sterminato la popolazione maschile, compresi vecchi, bambini e le ragazze con i capelli corti. Pure il fratellino undicenne di Pocahontas!

Solitamente, sarebbero intervenuti per impedire l’esecuzione, ma il fatto che Arat (l’ho già detto che al contrario è Tara?) abbia detto le stesse parole usate da Negan prima di finire di preparare il Banana Split col cervello di Glenn, girano i tacchi e se ne vanno. Destinazione: Negan! 

Peccato che Alexandria sia giusto un po’ lontana, speriamo che una settimana basti per arrivarvi!

La Recensione Degrado è finita, se vi è piaciuta fatemelo sapere con un commento lusinghiero QUI, se vi ha fatto cagare date la colpa al browser per avermela cancellata e costretto a rifarla in un’ora.

Precedente Recensione Degrado The Walking Dead 9x02 Successivo Recensione Degrado The Walking Dead 9x04

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.