Recensione Degrado The Walking Dead 9×07

Recensione Degrado The Walking Dead 9×07

The Walking Dead ITA presenta l’unica e inimitabile Recensione Degrado dell’episodio 9×07 dal titolo “Porco Cane”.

Nella recensione precedente…

Come ricorderete, abbiamo lasciato Eugene e Rosita Calzelunghe in un fosso mentre si nascondono da un’orda di vaganti. Il problema è che i vaganti hanno iniziato a parlare e i due si sono cagati sotto. E pure sopra!

Eugene però ha l’alluce valgo, quindi non è che può muoversi chissà quanto. Rosita lo abbandona neanche fosse Matt Damon su Marte e inizia a correre ad canis cazzum, finché non sviene a mo’ di Dante Alighieri. La trovano poi Aaron e Gesù, andati a provare il Kamasutra nei boschi.

Intanto, Zia Carolas (quanto è figo ‘sto nome, eh?) e suo figlio adottivo Enrico, rompono il cazzo a Daryl, il quale sembra essere l’unico a sbattersi un minimo (che sono comunque sei anni) per cercare quantomeno il corpo di Rick. Il vuoto lasciatogli dall’ex vice-sceriffo è stato parzialmente riempito dal suo nuovo migliore amico, Cane. Cane non è un cane come tutti gli altri cani. Sa parlare, sa cacciare gli zombie e, soprattutto, sa cucinare la torta di mele usando le pere. Non come il suo padrone che cucina uno stufato di serpente e piedi umani.

Fortuna che zia Carolas lo convince a lasciar perdere e a trasferirsi a Hilltop. Ah, gli taglia anche le doppie punte. LO SHAMPOO GLI DEVI FARE! Ah, così come Miciona, anche Daryl ha una cicatrice a forma di X sulla schiena, che fa da contorno a tutte le altre inflittegli dal padre ogni volta che Merle ne combinava una delle sue.

Passiamo, finalmente, alla main story della puntata, ovvero il viaggio interminabile di Miciona, Saddam, DJ insieme al gruppo di Magna, Bevi, Rutta e Scureggia. Il viaggio prosegue alla grandissima, con una tensione tra Magna e Miciona che si taglierebbe con un coltello da bistecca Miracle Blade 3 serie perfetta.

La prima tappa è il loro vecchio accampamento, che è stato messo a soqquadro dai vaganti. A Luk, però, frega ‘n cazzo di cercare le armi, a lui importa solo di recuperare il suo vecchio violino e il flauto con cui ha imparato a suonare Fra’ Martino Campanaro in seconda media.

SIGNORE E SIGNORI: abbiamo il degno erede pugliese di Gregorio Fregancazzo.

E il suo menefreghismo raggiunge l’apice quando, di notte, Miciona lo coglie sul fatto mentre si masturba accarezzando i suoi preziosi strumenti. Lei prova a tagliargli il flauto, ma finisce per ammazzargli il violino.  Lui se ne sbatte la uallera e, con un sorriso ingenuo, inizia a raccontare aneddoti di cui non frega un cazzo a nessuno. TUTTO QUESTO NON HA SENSO, LO SO.

Tutti lo ascoltano nonostante sia notte e vorrebbero dormire. Tutti tranne Connie. Connie dorme e lo ignora. Connie è sorda. Beata Connie. 

L’indomani la situazione degenera ulteriormente. I vaganti irrompono e seminano il panico. Lo raccolgono anche, dal momento in cui DJ ha tutte le armi del gruppo di Magna, e Miciona continua imperterrita a non volerle restituire. Quindi si arrangiano: Luk combatte i vaganti fregandosene altamente della loro pericolosità e li mena con uno zaino. Magna li picchia con un mattone, Yumiko con i sassi e Connie… Conniente.

Alla fine però nulla di fatto. Anche Miciona si convince ad andare a Hilltop con loro. Non ci voleva andare perché aveva bisticciato con Maggie, ma quest’ultima ha lasciato The Walking Dead senza dir nulla. Stronza, eh? E non ti becchi la puntata d’addio, tiè!

Mi dispiace solo per quel poraccio di Daryl che, una volta arrivato a Hilltop, se ne deve subito andare a cercare quell’inutilità fatta persona di Eugene.  Mi dispiace anche per la puntata soporifera che non ha stimolato i miei sensi degrado a dovere, ma pazienza. Ci leggiamo lunedì prossimo per l’ultima Recensione Degrado dell’anno, ma prima… un sondaggio!

La persona che traduce simultaneamente i segni di Connie è:

Un Maschio
Una Femmina

Visualizza i risultati parziali

Non votate, tanto il sondaggio non funziona. Piuttosto, potete elogiare QUI la Recensione anche se vi ha fatto cagare, grazie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.